Tu sei qui

Celle di Bulgheria

84040
Abitanti: 
1992
Superficie: 
31kmq
Area parco: 
31kmq
Altezza slm: 
200kmq

Gli ampi spazi in cui Celle di Bulgheria si colloca hanno un’origine storica: Paolo Diacono afferma che nel 680, una colonia di Bulgari chiese e ottenne il permesso dal re dei Longobardi di stanziarsi in quella regione, a patto di scegliere un’area deserta. Da questo stanziamento prese il nome il monte dove sorge questo comune: il Monte Bulgheria. Celle deriva invece dal fatto che in quei luoghi, successivamente, si collocò una Laura italo-greca. Il borgo ha conservato il suo impianto ricco di vicoli stretti e tortuosi tra cui spicca la Chiesa di Santa Maria ad Nives con un altare in marmo del 1700, nonché il caratteristico centro storico con i numerosi portali in pietra e il Palazzo
De Luca. Da visitare anche l’Eremo Basiliano.
Il paesaggio spazia dal Monte Bulgheria al fiume Mingardo, che nel territorio comunale descrive un’ansa assai suggestiva. Si consiglia un’escursione sul Monte Bulgheria, che offre un ricco patrimonio naturalistico, costituito sul versante nord da una vegetazione rupestre, mentre su quello sud da una di carattere mediterraneo. Curioso osservare nella frazione di Poderia l’antico campanile, il cui stile architettonico testimonia le radici bulgare del luogo. In agosto si tengono in paese alcune manifestazioni, come la festa patronale della Madonna delle Nevi.